lunedì 22 dicembre 2008

Salviamo la principessa!


Ci tengo proprio nel mio piccolo a fare questo appello nel blog! Pubblico qui di seguito la mail mandatami da una mia cara amica ed ex collega di lavoro...

Ciao a tutti!
Vi mando un appello per salvare... un giornalino.
Nessuna crisi umanitaria, né caso pietoso. :)

E' una delle pubblicazioni a cui lavoro con Arianna e Deda, grafica e illustratrice che alcuni di voi conoscono come ragazze eccezionali.

Be', il nostro giornalino si chiama "Principessa del Cuore".
Non è da premio Pulitzer, non vi farà gridare al miracolo, ma lo creiamo con impegno e affetto e non intendiamo guardarlo chiudere al quinto numero, senza far nulla.

Qual è il problema? La distribuzione.
Chiedete ad un edicolante "Principessa del Cuore"... al 90%, non saprà nemmeno di cosa parlate.
La distribuzione - per motivi ignoti - lo sta trattando molto male e l'unica soluzione a breve termine è che le edicole lo richiedano alla distribuzione stessa. Ovviamente, perché ciò accada, sono i clienti a doverlo richiedere in edicola.

Com'è questo giornale?
E' una pubblicazione piccola, come le bambine a cui è destinata, che stimiamo di un'età compresa tra la scuola dell'infanzia e le elementari. Vi sono disegni da colorare, spunti per bricolage "a portata di bambino" e, soprattutto, un racconto molto romantico, quello della nostra principessa, appunto, ispirato un po' alla Cenerentola Disney, un po' alle eroine romantiche che noi stesse seguivamo da bambine, come Candy Candy o Lady Oscar.
E malgrado la sua estrema semplicità, ha alle spalle una grande ricerca, per ricreare il periodo in cui il racconto si svolge: fine Ottocento, in Inghilterra.

Ora, non voglio chiedere a nessuno di comprare qualcosa "per amicizia" ma, se avete bambine, se conoscete qualcuno che ne ha, e volete provare una pubblicazione diversa dalle solite Winx modaiole... teneteci presenti, per favore. :)

Al momento, dovrebbe essere in edicola il terzo numero (dovrebbe... in un mondo perfetto), vi mando la copertina, così potete riconoscerlo.

Grazie in anticipo!
Simona

Questa cosa mi ha rattristato e fatto venire proprio i nervi! Si, perché non è la prima volta che piccoli editori si ritrovano a dover chiudere perché maltrattati dalla distribuzione! E' uno scandalo! Andrò sicuramente a tutte le edicole di Belluno a richiedere la suddetta rivista! :D

3 commenti:

annette ha detto...

Ciao Gaia, sono andata alla ricerca di Paddington, e mi si è accesa una lampadina!!!
Me lo ricordo, da bambina andavo spesso in biblioteca, e prendevo anche questi libri meravigliosi di Paddington...mamma mia che bei ricordi..si ritorna un pò bambini :)


Ciao, adesso vado a leggere questo post "salviamo la principessa"

annette ha detto...

Io non ho bambine piccole,la figlia ha ormai quasi 15 anni,e il mio figlio Alesandro non so se gli potrebbe piacere, ma non si sa mai ha solo tre anni e forse non fa tanto il "schzzinoso",potrebbe anche piacergli cose da femminucce!!
Voglio provare con tutte le edicole nei paraggi,ma ho paura che non si prenderanno il disturbo solo per una richiesta,è quello il problema,più richieste ci sono e più facile sarà che provino ad ordinarlo...ma provare non nuoce!!!
male male ,se lo trovo lo posso sempre leggere io, se ad Alessandro non piace :)

Gaia Marfurt ha detto...

Ti ringrazio Annette! Io ho sempre coltivato il sogno di pubblicare una rivista per bambini tutta da me, e questa esperienza mi ha colpita perché mi immedesimo tanto in queste ragazze che ci lavorano. Mi fa rabbia che debbano sempre e solo aver la meglio le grosse case editrici e che i piccoli vengano mandati al fallimento ancor prima d'esser riusciti a mostrare il loro lavoro! Vorrei tanto che gli edicolanti si muovessero a richiederla ai distributori, ma come dici tu, lo farebbero solo se in tanti la chiedessero! Forse devo chiedere aiuto a Beppe Grillo!
:D