giovedì 14 febbraio 2013

Lisa a caccia di salmoni...

Malgrado la pausa carnevalesca di cui potete vedere qualcosina nel blog di mia figlia Dora, sono riuscita a terminare la tavola 8 (sono in tutto 18) della storia dell'orsetta Lisa.
Sono molto soddisfatta della soluzione grafica di questa immagine! :)
Mi piacerebbe molto creare un post dedicato all'evoluzione di questo progetto, per mostrarvi come i miei orsi, la storia e la tecnica siano andati mutando e prendendo questa forma...che spero sia la definitiva!
Dietro a quest'immagine c'è una lunga  ricerca iconografica. Ho studiato foto di orsi veri, ho ricercato stili diversi per riuscire a trovare quello che fosse più adatto al testo, all'età cui è rivolto...e che rispondesse anche al mio gusto personale!  Sto anche imparando molto dal punto di vista grafico. Per creare una buona illustrazione non basta saper disegnare bene. Conta moltissimo la capacità di gestire gli spazi sulla pagina, di creare un'armonia fra tutte le parti. Non parliamo poi dello studio sull' accostamento dei colori! Mi sembra d'essere un direttore d'orchestra intento ad armonizzare il tutto! Devo dire che l'uso di programmi di grafica vettoriale torna molto utile per chi deve sperimentare e imparare ad impaginare tutti gli elementi. Gli oggetti possono essere facilmente spostati, ingranditi o rimpiccioliti. In fase di colorazione, invece, l'uso di programmi come Gimp o Photoshop, in cui le varie parti della scena vengono possibilmente divise in livelli (un po' come fossero le quinte di una scena teatrale), ti permette di fare molti esperimenti sul colore...e in sostanza di imparare più velocemente!
Una cosa però devo ammetterla: quando si tratta di buttare giù le prime impressioni su come si immagina un'illustrazione, i primi schizzi sui personaggi...non cè niente che stia alla pari con la mia sana vecchia penna biro ed un foglio di vera carta! :)

11 commenti:

Gemma ha detto...

Una pagina molto carina in cui tutto è armonizzato benissimo!
Felice San Valentino :)

Gaia Marfurt ha detto...

Felice San Valentino anche a te! :D

Sybi ha detto...

Bella questa scena con i salmoni. Poveri salmoni, peró ;)
Molto interessanti le tue spiegazioni di come procedi. Io invece non riesco nemmeno ad immaginare di creare illustrazioni sullo schermo, senza carta e matita "vera" sono spacciata :)

Clyo ha detto...

Molto carina: ha un sapore un po' retrò! Io con la biro proprio non riesco, meglio la matita ;-)

Gaia Marfurt ha detto...

Grazie fanciulle! :)
Riguardo alla matita, io preferisco la penna biro...la classica bic, perché può dare delle sfumature che un pennarello non può dare, ma "sporca" meno della matita. Il bianco rimane bianco, e negli schizzi cancellare non lo trovo molto utile. Comunque ho disegnato su carta per più di trent'anni, e quindi il rapporto fra mano, occhi cervello e carta è molto più facile ed immediato che lavorando su una tavoletta grafica e fissando lo schermo davanti. Non ho mai provato, invece, una tavoletta grafica con schermo direttamente dove tu disegni...

Letiziando ha detto...

Più volte ti ho detto che mi piace il tuo stile, sia per la scelta dei temi/progetti che per la parte grafica sempre curata... complimenti per questo "pezzetto" di storia in più, perchè sinceramente sono già affezzionata alla piccola Lisa :)

buona serata

Gaia Marfurt ha detto...

Grazie Letizia! Mi fa sempre molto piacere ricevere un po' di lodi! Ho bisogno di migliorare la mia autostima che riesce a cadere in basso troppo spesso! :P

Alessandra ha detto...

Sei una artista a tutto tondo! Brava Gaia!

Gaia Marfurt ha detto...

Grazie Alessandra! I vostri commenti mi aiutano ad andare avanti soprattutto quando l'entusiasmo per un progetto cala un po'...devo tener duro! :P

Laura najma ha detto...

Grazie per la tua visita al mio blog...così ho potuto trovare il tuo!

Gaia Marfurt ha detto...

Grazie Laura! E' stata la "pecorella" disegnata da Sybille ad incuriosirmi e a farmi trovare il tuo blog! :)