mercoledì 31 marzo 2010

flash5

Non ho fatto grandissime scoperte, ma ho capito come caricare varie animazioni e metterle tutte assieme. Sto disegnando col vettoriale di flash che ovviamente è un po diverso da inkscape, e devo abituarmi alle sue regole. Non ho ancora capito una cosa importante. Ci deve essere la possibilità di disegnare delle "traiettorie" che gli oggetti poi dovrebbero seguire. Uff...pant...ufff...pant! Proprio faticoso! :/

Se per caso qui sotto non vedete nulla...vuol dire che vi manca Macromedia Flash Player


venerdì 26 marzo 2010

giovedì 25 marzo 2010

flash4

video
Mi sono procurata un microfonino! :)
Purtroppo questo formato dell'animazione ha una qualità un po' scadente, devo assolutamente capire come inserire le animazioni direttamente sull'html del blog...

mercoledì 24 marzo 2010

flash3

video
Continuo a giocare con flash. Vorrei capire come inserire le animazioni direttamente nella pagina html del blog...ma sono negata su queste cose. Spero almeno che questo "lungometraggio" di 5 secondi non sia troppo pesante da caricare! :)
Adesso voglio procurarmi anche un microfonino per crearmi il suono da me.

lunedì 22 marzo 2010

flash2

video
Ho capito come si mettono i suoni... :)

flash...

video
Oggi ho deciso di cominciare a studiare un poco Flash, un famoso programma di animazione 2D.
Questa è la mia prima provetta! :) La strada è moooolto lunga! :D

venerdì 12 marzo 2010

homeschooling


Girellando in internet ho scoperto che ci sono alcune famiglie, poche qui in Italia, che scelgono di tenersi a casa i figli ed istruirli per conto loro. E' questa una scelta particolarissima, per certi versi molto interessante, difficile spesso da attuarsi (perché se entrambi i genitori lavorano non possono avere il tempo necessario da dedicare all'istruzione dei figli) e che può anche avere alcuni svantaggi (a mio parere il primo sarebbe quello, non solo della socializzazione con i coetanei, ma anche della gestione del rapporto con altri adulti come i docenti, che non sono la stessa cosa di un genitore).
Per mia esperienza personale, ho l'impressione che a scuola spesso non si renda quanto si potrebbe, l'insegnante deve tenere un ritmo che funzioni un po' per tutti e non si riesce a stimolare ogni alunno nella materia che gli sarebbe più congeniale.
Si potrebbe parlare per ore della scuola, dei vari metodi di insegnamento...ma non è questo il luogo e non mi sento molto preparata in merito (poi qualcuno che passa di qui magari mi mette pure il voto! )
Volevo solo dire che ho scoperto che in fondo, oltre alla scuola, i miei figli si sorbiscono comunque un bel po' di homeschooling a casa! :)
Con quest'anno Giosuè è approdato alla prima elementare ed ho scoperto in modo sconcertante d'aver ricominciato la scuola pure io! Sono alle prese con i compiti a casa, e cerco d'aiutarlo a prendere un buon ritmo, a lavorare senza troppo stress, a migliorare dove mi sembra abbia bisogno di un aiuto. Mi ritrovo poi, a cercare libri che possano incuriosirlo per stimolarlo a leggere e soprattutto perché la lettura possa essere piacevole.
Per farlo scrivere all'inizio dell'anno, mi inventavo dei cruciverba semplificati con le figure...
poi, per Dora, che ha 4 anni ed è ancora all'asilo ma già conosce un po' di lettere e numeri, ogni tanto invento qualche disegno con i puntini da unire...
...verrebbe da dire: ma di queste cose non ne trovi già fatte?
Non molto, o meglio, non si trovano sempre le cose adatte. Spesso i disegni a puntini, nelle riviste, sono minuscoli e con troppi numeri. I cruciverba sono anche quelli studiati per bambini più grandicelli. Inoltre i miei figli si divertono di più se creo dei giochi con nomi delle loro cose preferite. Oggi ho riprodotto con inkscape alcuni semplici schemini di puntini da unire, e li posto nel mio blog, così se qualche genitore volesse far passare un po' di tempo ai figli può provare a stamparli. A Dora sono piaciuti! :)
Metto anche una nuova etichetta "homeschooling" così ogni tanto posterò la mia esperienza, i titoli dei libri più apprezzati dai miei figli ed i giochi che più li stimolano all'apprendimento di certe cose.

giovedì 11 marzo 2010

piastrellando...ancora!




Continuo a disegnare a tempo perso col mio inkscape. Queste piastrelle sono ispirate un po' alla lontana ad alcune decorazioni dell'arte popolare russa.

martedì 9 marzo 2010

Sissi

Qualche giorno fa hanno dato in televisione una fiction sulla principessa Sissi...
ne ho guardati due minuti...e quindi mi rendo conto che non è carino che mi metta adesso qui a criticare questa fiction... ma è una cosa che mi prude da dentro e vuol venir fuori!

E' andata così:
Gianni metteva a letto i tre grandi, ed io, comoda mi son presa la ninna piccola per allattarla, mi sono piazzata sul divano, ho fatto un giro di canali senza speranza e...che ti vedo? Una Sissi dai capelli meravigliosi che corre a cavallo..."Cosa?! :D Una nuova Sissi?"
"Che emozione!" la ninna già tracannava il suo lattuccio mentre io mi sistemavo contenta la coperta, assaporandomi una serata immersa nella reggia di Schoenbrunn...

Sissi nello schermo continuava a cavalcare, e mentre cavalcava si sentivano sua madre e sua sorella Nenè che la chiamavano ripetutamente
...la chiamavano, si
...ma in quel ripetersi del nome Sissi c'era qualcosa che non andava...
Lei è arrivata, smonta da cavallo e...ed ecco che crolla tutto.
Cosa succede? Me lo dite voi?
Sono gli attori che recitano male?
Sono le battute che gli hanno dato gli sceneggiatori che non funzionano?
Io non lo so...so solo che non riuscivo proprio ad ascoltarli! Suonavano finti...poco convincenti...antipatici!
Qualcuno potrà pensare che io sia una fanatica dei vecchi film di Sissi. Non è così. Li ho visti più volte e li trovavo molto belli, ma ho anche letto due biografie sulla vera Sissi e mi sono comunque fatta una certa idea di come fosse la vera principessa bavarese. Quel poco che ho visto della fiction non mi sembrava fedele né alla Sissi storica né a quella romanzata.
Oggi ho fatto un giro in internet per saperne di più di questa produzione. Ho scoperto che hanno curato tantissimo i costumi...ed io adoro i costumi storici. Sono stati attenti anche a fare le riprese nei posti giusti...hanno speso un sacco di soldi...ma possibile che sono stati attenti a tutte queste cose e poi l'effetto finale non fosse guardabile...o meglio, ascoltabile?
Perché ho scritto questo post? Non lo so...è che mi fa rabbia quando mi delude qualcosa che avrebbe potuto piacermi tanto...

sabato 6 marzo 2010

il papercutting...




Girando in internet ho scoperto una bravissima illustratrice (Elsa Mora, compare tra i blog che seguo) che usa spesso la tecnica del papercutting! Le immagini sono delle silouette ritagliate con uno sfondo a contrasto. Questo genere di immagine era molto di moda ai tempi di Mozart! Un amante del papercutting è anche Michel Ocelot, l'autore del film Kirikù e la strega Karabà. Prima di diventare famoso con Kirikù, Ocelot aveva fatto vari cortometraggi usando questa tecnica...meravigliosi! Inebriata da tutte 'ste meraviglie ovviamente m'è venuta voglia di provare a fare almeno un'immagine di questo genere. Ho fatto un po' di schizzi, e alla fine ho progettato un pattern con inkscape da stampare e tagliare. Non so se avrò la pazienza e anche la capacità di lavorare la carta col bisturi! Intanto posto il disegno fatto con inkscape! :)
Per quanto riguarda Ocelot...consiglio di dare un'occhiata qui ...stupendo! :D